pantenolo-capelliIl Pantenolo, chiamato anche Acido Pantotenico o Provitamina B5, è un ingrediente naturale presente in tutta una serie di prodotti cosmetici dedicati alla cura dei capelli. Non a caso, il suo nome ricorda una celebre marca di shampoo da anni leader nel trattamento delle chiome.
L’azione del Pantenolo agisce sulla rigenerazione del bulbo pilifero andando a reidratare in profondità i capelli aridi, fragili e spenti. I suoi benefici riguardano anche la cura della pelle con un’importante funzione lenitiva in grado di risanarne la struttura profonda (viene applicato sulle abrasioni e ferite per velocizzarne la cicatrizzazione, oppure sui tatuaggi per preservarli dal deterioramento).
Al di là delle sue numerose proprietà curative, il Pantenolo è il protagonista nella cura dei capelli. Se vai a prendere diversi prodotti dedicati al risanamento del capello danneggiato, e leggi l’etichetta, scoprirai che fra gli ingredienti è sempre presente anche la Provitamina B5 (in dosi minime o maggiori, dipende dalla formula del prodotto in questione).
Leggi nel dettaglio cos’è il Pantenolo, e del perché è così utilizzato nel trattamento dei capelli.

COS’È IL PANTENOLO

Il Pantenolo (o Provitamina B5) è un elemento naturale, predecessore della Vitamina B5 anche conosciuta come Acido Pantotenico.

L’Acido Pantotenico è un elemento costituente del Coenzima A, mentre il Pantenolo è la versione alcolica ridotta della Vitamina B5, quindi chimicamente più stabile della forma dalla quale deriva. Per questo è preferibile scegliere il Pantenolo piuttosto che l’Acido Pantotenico per la creazione di formule cosmetiche adatte alla cura dei capelli.

L’organismo produce ogni giorno la Provitamina B5 ma in quantità ridotte, non sufficienti a espletare alcune delle sue funzioni essenziali come: il metabolismo di carboidrati, acidi grassi e proteine; il rafforzamento delle difese immunitarie, e la riduzione del colesterolo.

È importante, quindi, assumere il Pantenolo attraverso i cibi che ne sono ricchi per assicurarsi un benessere generale ed evitare diversi problemi legati alla pelle e ai capelli. In natura, la provitamina B5 (tipo idrosolubile) si può trovare in diversi alimenti, sia di origine animale che vegetale:
– Carne rossa
– Fegato di manzo e fegatelli di pollo
– Tuorlo d’uovo
– Miele
– Lievito di birra
– Cereali integrali
– Farina integrale di grano saraceno
– Piselli
– Lenticchie
– Pappa reale
– Crusca di frumento
– Semi di sesamo
– Semi di girasole
– Soia
– Funghi essiccati
– Melassa

Il fabbisogno quotidiano di Pantenolo varia dai 4 mg ai 7 mg, una quantità sufficiente per mantenere uno stato di salute e benessere generale.
Una carenza di Provitamina B5 non si verifica spesso ma si può registrare nei casi di una dieta scorretta, malnutrizione o abuso di alcol, fumo e sostanze stupefacenti che ne inibiscono l’assorbimento da parte dell’organismo.

La necessità di integrare il Pantenolo deriva dall’insorgere di alcuni sintomi tipici della carenza di questo elemento, come ad esempio: stanchezza, spossatezza fisica e mentale, dolore o formicolio frequente ai piedi, acne, capelli spenti, aridi, pelle secca.
È indispensabile, dunque, ascoltare il proprio corpo per catturare i segnali di malessere qualora si dovesse avere una carenza di Provitamina B5, così da poter rimediare in tempo e aumentare i livelli di questo ingrediente fondamentale per la salute dalle varie proprietà benefiche.

LE PROPRIETÀ DEL PANTENOLO

I benefici derivanti da un corretto apporto di Pantenolo comprendono la salute generale dell’organismo e non solo quella dei capelli. L’azione della provitamina B5, infatti, riduce:
– L’asma
– Le irritazioni da allergie
– I disturbi cardio-respiratori
– I sintomi dell’osteoartrite
– L’invecchiamento della pelle
– Lo stress
– L’ ansia

Le sue proprietà, inoltre, contribuiscono a rafforzare il sistema immunitario, stimolano l’ormone della crescita e apportano un notevole contributo nella gestione dei disturbi legati al diabete. La Provitamina B5 controlla un’ampia gamma di funzioni del corpo, compresa la produzione di neurotrasmettitori, steroidi, e il metabolismo di acidi grassi e proteine.

In più, ed è la ragione per cui è un elemento famoso fra i produttori di cosmetici, il Pantenolo possiede elevate proprietà idratanti, efficaci qualità nutrienti, emollienti e lenitive. Come già accennato, grazie ai suoi molteplici effetti curativi, viene utilizzato anche nella formulazione di cosmetici per la pelle. Nello specifico, i cosmetici a base di Pantenolo curano i problemi e i fastidi legati alle pelli sensibili e secche, sottoforma di lozioni idratanti e lenitive.

Il potere della Provitamina B5, utilizzata come prima mossa di un’attenta skin care, favorisce la ricostruzione e la rigenerazione delle cellule cutanee e svolge un’azione protettiva nei confronti delle pelli irritate. È capace di lenire e alleviare arrossamenti cutanei di varie origini, come dermatiti, irritazioni, scottature ed eritemi.

Proprio per la sua funzione antinfiammatoria e antipruriginosa, il Pantenolo è un valido aiuto anche per il prurito che può manifestarsi nelle prime settimane dopo un trapianto di capelli. L’azione della Provitamina B5, infatti, aumenta l’idratazione della pelle, che nei giorni successivi all’intervento potrebbe apparire secca e arida.

In particolare, il Pantenolo è indicato per la protezione della pelle e del cuoio capelluto, svolgendo un’azione nutritiva che stimola la moltiplicazione cellulare e rafforza così la sua funzione naturale di barriera protettiva.

A questo proposito, il suo impiego accelera il tempo di cicatrizzazione delle ferite favorendo un più rapido recupero, rigenera le cellule e dona maggiore elasticità alla pelle.
Dall’insieme di queste proprietà deriva l’importanza del Pantenolo, da assumere sia per mezzo di integratori; sia con più comodità, da assorbire attraverso l’utilizzo di creme, shampoo, lozioni e altri prodotti pensati nello specifico per sprigionarne i benefici legati alla salute e bellezza dei capelli.

PERCHÈ PUÒ ESSERE USATO PER I CAPELLI

Il Pantenolo è una provitamina essenziale per la salute dei capelli, e il loro aspetto dipende proprio da questo: capelli più belli vuol dire capelli più sani. Quando si è affetti da una carenza, infatti, i capelli si spengono, perdono la loro lucentezza, i riflessi naturali si opacizzano.

Nella cosmetica dedicata al trattamento della capigliatura, l’impiego del Pantenolo è molto diffuso. In commercio esistono creme, lozioni, gel ad altissima densità, shampoo, spray, maschere rigeneranti da applicare direttamente sulla cute e i capelli. L’azione della Provitamina B5 è la diretta responsabile del nutrimento del bulbo pilifero dalla radice alla punta, rigenera la chioma in profondità donando un aspetto sano, robusto e splendente.

Grazie alle sue proprietà idratanti, al Pantenolo si aggiungono anche effetti emollienti e lenitivi, in grado di ristabilire l’esatto livello di umidità al capello evitandone la secchezza, l’inaridimento e la fragilità. Con la sua abilità nel trattenere un benefico apporto d’acqua, infatti, agisce con risultati sorprendenti sui capelli rovinati, secchi e sciupati.
Quest’azione rafforza la naturale barriera cutanea diminuendo le possibilità di infiammazioni e prurito che possono insorgere soprattutto in un cuoio capelluto stressato.

In più, oltre ad assicurare un effetto a lungo termine, il Pantenolo incrementa la robustezza del fusto pilifero diminuendo e risanando i danni provocati da fattori atmosferici o dall’uso di asciugacapelli, ferri e piastre a temperature sopraelevate.

QUANTO COSTA IL PANTENOLO

Il costo del Pantenolo varia in relazione al tipo di prodotto che si sceglie acquistare per il trattamento di cui si necessita.
Esistono varie forme di rimedi a base di Provitamina B5 in commercio, bisogna solo capire quale forma è adatta alle tue esigenze.

In ogni caso, per le creme, unguenti, maschere, schiume e spray per capelli e cute, i prezzi sono molto economici e oscillano dai 4 € ai 15 €.

GLI EFFETTI COLLATERALI DEL PANTENOLO

Non essendo un prodotto chimico sintetizzato in laboratorio, l’uso del Pantenolo non comporta gravi controindicazioni e non ha effetti collaterali.

Anche un possibile sovradosaggio non produce reazioni dato che il Pantenolo in eccesso viene espulso in modo spontaneo attraverso l’urina senza danneggiare l’organismo o alterarne il funzionamento.
L’unica intolleranza si è registrata in quei soggetti che geneticamente hanno un’allergia o un’ipersensibilità alla Provitamina B5 e ai suoi derivati. In questo caso, l’utilizzo di prodotti o integratori al Pantenolo potrebbe provocare eruzioni cutanee, prurito, orticaria ed eczemi.