La Caduta dei Capelli può essere causata da molteplici cause. Negli uomini nella maggior parte di casa si parla di Calvizie Comune o Alopecia Androgena dovuta a fattori genetici ed ormonali.
Anche nelle donne, sempre più frequentemente, si riscontrano problemi di calvizieassottigliamento, stempiatura e diradamento dei capelli. Le cause principali sono: squilibrio ormonale (particolarmente diffusa nelle donne in menopausa), disturbi della tiroide, malnutrizione, febbre alta, fattori dermatologici e stress.

L’alopecia androgenetica è la più comune tipologia di perdita capelli sia negli uomini che nelle donne.

Classificazione Calvizia Uomo

Classificazione-Calvizie-Uomo

Classificazione Calvizie Donne

Classificazione-Calvizie-Donna

CAUSE CADUTA CAPELLI

Predisposizione Genetica:

Presenza di casi di alopecia nei parenti di primo o secondo grado. La tendenza alla caduta dei capelli può essere ereditata da entrambi le componenti familiari ed inizia il suo sviluppo con la maturità.
Il diradamento frontale fino al vertice è la più frequente nell’alopecia androgenetica.
Il cuoio capelluto inizia ad assottigliarsi dopo la pubertà, scolorirsi, diventando via via meno longevi fino alla loro eventuale scomparsa.
Per contro i capelli presenti nelle aree laterali e posteriore sono geneticamente permanenti e, pertanto, resteranno a vita. La causa che determina in questo caso la calvizia sta nel messaggio inserito nel codice genetico e trasmesso per via ereditaria.

Ragioni Ormonali:

Caduta-Capelli-Ragioni-OrmonaliSi ritiene che la principale causa della perdita dei capelli è dovuta all’enzima 5 alfa reduttasi, che trasforma il testosterone in diidrotestosterone (DHT), responsabile della miniaturizzazione e dell’indebolimento che precede la caduta del capello.
Il DHT manifesta i suoi effetti in connessione ai recettori androgeni posti all’interno del follicolo pilosebaceo con i quali è maggiormente affine rispetto al testosterone.
Motivo centrale delle calvizie è l’ipersensibilità dei follicoli verso il DHT: più i follicoli di un paziente saranno geneticamente sensibili all’azione del DHT più ci saranno possibilità di sussistenza di calvizie.
Va sfatato che il livello di testosterone incide sulla perdita dei capelli, in quanto è il DHT, prodotto dall’unione del testosterone con l’enzima 5 alfa reduttasi, e la sensibilità dei follicoli piliferi verso di esso a determinare l’alopecia.

Come si può intuire, più abbondantemente avviene questa trasformazione e più i capelli si indeboliscono, diventando più sottili fino alla loro eventuale caduta quando il processo sarà completato. Ne deriva quindi che la causa della perdita di capelli è prettamente genetica e ormonale: ogni persona ha il destino dei propri capelli segnato fin dalla nascita.

L’azione dell’enzima 5-alfa reduttasi può essere inibita con la regolare assunzione di farmaci come la Finasteride o il Minoxidil. Non si tratta di vere e proprie cure alla calvizia androgenetica, bensì di un modo per contrastare e ritardare il processo di perdita dei capelli, efficace sopratutto nei giovani. Lo svantaggio più grande all’utilizzo di farmaci di questo tipo è che alla loro sospensione molte volte si perdono in breve tempo tutti i risultati lentamente ottenuti. Particolare attenzione deve essere prestata inoltre ai numerosi effetti collaterali dovuti all’assunzione di questi medicinali.

Combatti la Caduta Capelli con la Tecnica Fue applicata nel Trapianto Capelli in Turchia

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca